WEB MARKETING

Hootsuite: come funziona la dashboard per gestire i social

Hootsuite: come funziona la dashboard per gestire i social
Lunedì, 31 Marzo 2014

Non è necessario dover gestire una decina di profili social per apprezzare i vantaggi che utilizzare Hootsuite (la social media management dashboard più conosciuta) comporta: anche se dovete controllare l’attività di una sola azienda ma declinata su Facebook, Twitter, Google +, Instagram e così via troverete questa piattaforma una vera manna dal cielo. Creata nel 2008, questa realtà ormai è diventata (insieme ad altri servizi similari) una condizione sine qua non per gli addetti ai lavori. Oltre a farci risparmiare tempo e sollevarci dal dover inserire tutte le volte i dati di accesso, inserire i messaggi in ogni social, ecc…vediamo quali sono le particolari utilità di Hootsuite per le due azioni principali che un’azienda deve fare sul web: ascoltare e comunicare. 

 Ascoltare: flussi e liste per tenere sempre sott’occhio le informazioni utili per la tua attività

Hootsuite permette di creare tab per ogni social network (5 al massimo per il profilo free, illimitato per il pro) e stream (colonne) dedicate ai flussi di informazioni più varie: possiamo avere una colonna con i nostri tweet ritweettati da altri, uno con le mention, o un flusso con cui controlliamo le keyword che ci interessano.

Possiamo creare ricerche geo-localizzate (per sapere cosa si dice su un determinato argomento in un certo luogo) e ordinare i risultati in base al klout score degli utenti, per individuare subito gli influencer. In ogni momento è possibile aggiungere nuovi flussi, che però complessivamente non possono superare le dieci unità. Poco male, perché è fisiologico che alcune ricerche assumano importanza a scapito di altre ed è importante modulare continuamente i nostri flussi, per concentrarci su ciò che è davvero interessante per il nostro business. Questa funzione diventa imprescindibile nel momento in cui lanciamo una o più campagne sponsorizzate e ci dà la possibilità di controllare in tempo reale il loro andamento.

Con Hootsuite si possono creare anche le liste, che possono essere private o pubbliche: possiamo inserire nelle liste gli account dei nostri concorrenti, o degli influencer, ecc. per non perdere tempo a cercare importanti informazioni in una gremita time line. 

Con la versione Pro di Hootsuite si ha accesso alle statistiche, che ci permettono, con un solo colpo d’occhio, di controllare quanti nuovi follower o mi piace abbiamo guadagnato, quali sono stati i nostri tweet o post più apprezzati/retweettati/cliccati e tanti altri parametri che si rivelano preziosissime informazioni per poi modulare la nostra comunicazione. 

Comunicare: gestione dei messaggi e delle conversazioni

Che si tratti di un tweet o di uno status su Facebook, con Hootsuite è possibile comprimere i link da inserire in un secondo, utilizzando direttamente la dashboard. Ci sono due tipi di URL, corrispondenti a due diverse funzionalità: Ow.ly e Ht.ly. Il primo è un link semplice, mentre Ht.ly  aggiunge alla pagina di destinazione una barra in cima, con i pulsanti per permettere a chi lo segue di condividerlo a sua volta. 

Pubblicare i messaggi, apportando piccole modifiche per renderli perfetti per ogni social network, è questione di un paio di click. La piattaforma offre tante funzionalità in più: programmare l’orario che preferiamo per pubblicare oppure lasciare decidere a Hootsuite stesso, che sulla base delle statistiche sceglierà quello che crede essere il momento migliore per agganciare il nostro pubblico.

È possibile inoltre installare la Hootsuite Hootlet sul nostro browser, un pulsante che ci permette di pubblicare immediatamente una pagina o un contenuto interessante che troviamo mentre navighiamo su internet.

Ancora, probabilmente amerete la funzione “scheduling in bulk”, che vi permette di impostare un documento excel con un gran numero di messaggi da inserire in anticipo. Se, per esempio, gestite un e-commerce seguendo la regola dei terzi (un terzo di messaggi che promuovono i vostri prodotti/servizi, un terzo dei cosidetti lifestyle post, ossia post su temi inerenti il vostro mondo di riferimento, un terzo di interazioni) allora potreste programmare su un più lungo periodo una serie di vostri prodotti in vendita, mentre ragionarete giorno per giorno su interazioni e notizie/curiosità dal vostro mondo.

 Ancora, per le grandi compagnie che si affidano a un team di persone per gestire i profili (versione pro, in cui ogni componente della squadra abilitato a pubblicare può anche controllare se è già stata data risposta ad una mention, per esempio) comodissimi sono i draft messages: si tratta di risposte precompilate da spedire a quel genere di tweet più frequenti (per una ditta che produce cioccolata, potrebbero essere i complimenti per la bontà dello snack) una risposta “standard” che permette di rispondere a tutti coloro che ci citano, senza lasciar cadere questi preziosi commenti, mantenendo comunque uno stile comunicativo unificato.

4.0/5 di voti (1 voti)

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the task
© 2013 OB | Officine Bonfiglioli
Via Cupa 5 . 47826 Villa Verucchio (RN) . Tel. +39 0541 670544 . Fax +39 0541 670322 . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.