COMUNICAZIONE

La pubblicità a sproposito

La pubblicità a sproposito
Lunedì, 14 Gennaio 2013
Su Twitter negli ultimi giorni è tornata a circolare la foto di una pagina di un giornale uscita anni fa in Gran Bretagna, che mostra un accostamento molto infelice tra articolo e pubblicità: un testo sulla violenza sulle donne, dal titolo "Una donna su 4 sarà picchiata dal marito" e lo spazio pubblicitario di una catena di supermercati, Asda, che promuove tre film di combattimento, tra cui Rocky Balboa, con locandine ovviamente piene di muscoli e pose aggressive e, nella body copy, l'invito a "tenersi allenati".


Il risultato è quasi perfetto graficamente, con una grande freccia verde che unisce i due messaggi: bisogna guardare la pagina con attenzione per capire che si tratta di due spazi differenti. Questo scivolone ricorda quello nostrano de Il Gazzettino, che un anno fa, quando naufragò la Costa Concordia, aveva venduto l'ultima pagina a una ditta di biscotti che promuoveva un concorso con in palio una bella crociera. Queste sviste sono in parte giustificabili, perché gli spazi pubblicitari dei quotidiani sono montati prima che venga scritto l'articolo: certo, prima di andare in stampa un controllo accurato non avrebbe guastato.

Anche il web non è immune da questi errori, anzi è molto più esposto a gaffes di questo tipo. Perché? Perché molti banner pubblicitari sono in tema con il contenuto della pagina, ovviamente. In un sito che parla di viaggi troverete banner con offerte di soggiorni o pacchetti vacanze, in un forum su dieta e benessere vi lampeggerà un elettrostimolatore  scontato, e così via. Il problema sorge quando, per un sistema di assegnazione in base a tag e parole chiave, un banner si accoppia con un articolo che rinforza negativamente o sarcasticamente il messaggio. Esempi? Eccoli:










0.0/5 di voti (0 voti)

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the task
© 2013 OB | Officine Bonfiglioli
Via Cupa 5 . 47826 Villa Verucchio (RN) . Tel. +39 0541 670544 . Fax +39 0541 670322 . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.