COMUNICAZIONE

Monopoly: salva la tua pedina!

Monopoly: salva la tua pedina!
Martedì, 22 Gennaio 2013

Chi non ha mai partecipato, nella sua vita, ad una entusiasmante partita a Monopoli? Un gioco da tavolo che permette di comprare, affittare e sfruttare proprietà terriere spendendo e guadagnando banconote di carta. Fu pubblicato nel nostro Paese nel 1935 e da allora il suo editore, la Hasbro, stima che circa 750 milioni di persone nel mondo abbiano lanciato i dadi e lottato per conquistare i posti più redditizi, in Italia parco della Vittoria o viale dei Giardini.

Dal 2009 la distribuzione anche in Italia è passata da Editrice Giochi ad Hasbro e il nome è diventato Monopoly, chiaramente derivato dal concetto di monopolio commerciale. Una curiosità a tal proposito: in URSS era vietato perché si ispirava a principi ritenuti troppo capitalistici e ancora oggi a Cuba è bandito.

Il gioco, al di là delle sue versioni online più o meno ufficiali, è ancora composto da un tabellone cartaceo, pedine fisiche, dadi e quant’altro, ma si è adattato al web 2.0 da un punto di vista della comunicazione. Lo vediamo anche dall’ultima trovata della pagina facebook ufficiale Monopoly, Save your token, ossia Salva la tua pedina.

La Hasbro ha deciso di sostituire una delle vecchie pedine, ormai delle icone, con una più nuova: ne sono state proposte cinque e poi è stata indetta una votazione che permetterà di eleggere la preferita dai fan. Sappiamo quanto sia facile affezionarsi ad una certa pedina, un po' per scaramanzia un po' per abitudine; anche in Italia gli amministratori della pagina facebook Monopoly  accendono i riflettori sia sulla nuove forme di pedine, tra cui i fan possono scegliere

 

sia sulle vecchie pedine a rischio eliminazione, sollecitando i fan a fare sentire la loro voce e rendendo tutto più avventuroso, mostrando le povere vecchie pedine al fresco, dietro le sbarre. 

 

La parola chiave di questa operazione è il coinvolgimento: una simpatica mossa per far sentire il giocatore responsabile, per spingerlo a far sentire la sua voce; gli si dà importanza, lasciando decidere democraticamente quale pedina potrà entrare in gioco, e si stimolano discussioni che trascendono l’elezione e l’eliminazione del segnaposto, dal momento che il Monopoly non è un semplice gioco, è un fenomeno di costume. In più, per coloro che volessero acquistare il gioco in versione classica si consiglia di comprarlo al più presto. 

Sembra che anche altri marchi stiano imitando questa fortunata idea.
0.0/5 di voti (0 voti)

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.


Anti-spam: complete the task
© 2013 OB | Officine Bonfiglioli
Via Cupa 5 . 47826 Villa Verucchio (RN) . Tel. +39 0541 670544 . Fax +39 0541 670322 . Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.